Sintomi di sovrallenamento: cosa posso fare per tornare in forma?

Non è difficile sovrallenamento. Soprattutto se non misuriamo le nostre forze contro le intenzioni. Il sovrallenamento si manifesta, tra l'altro, in mancanza di respiro, mancanza di appetito e diminuzione della libido. Poiché recuperare da una forma indebolita non è facile, il modo migliore per combattere il sovrallenamento è semplicemente evitare che accada.

Sommario:

  1. Sovrallenamento: che cos'è?
  2. Sovrallenamento: quali sono i sintomi?
  3. Sovrallenamento: come evitarlo?
  4. Sovrallenamento: come tornare in forma?

Il modo più semplice per descrivere il sovrallenamento è l'affaticamento cronico. È una sorta di ribellione del corpo contro il peso che gli impone un allenamento troppo intenso. Il sovrallenamento si verifica quando il tuo piano di allenamento non è adattato alle tue capacità e condizioni. Quando gli esercizi a cui ci sottoponiamo usano troppo il corpo e il programma di allenamento non dà alcuna possibilità di rigenerazione.

Sovrallenamento: che cos'è?

Il sovrallenamento può capitare a chiunque: professionisti e dilettanti. Stabilire obiettivi troppo ambiziosi per se stessi, alzare l'asticella troppo rapidamente, prepararsi per record spettacolari o bilanciarsi sull'orlo di un infortunio: questi sono peccati comuni anche degli atleti professionisti.

Nel caso dei dilettanti, il sovrallenamento è solitamente causato dalla mancanza di conoscenze in materia e dall'incapacità di adattare l'allenamento alle proprie predisposizioni.

Le cause frequenti del sovrallenamento sono: piani di allenamento eccessivamente stressanti, alimentazione inadeguata, mancanza di tempo per la rigenerazione e il riposo. I fattori che possono aumentare il rischio di sovrallenamento includono stress e forti emozioni.

Il sovrallenamento non deve essere confuso con l'esaurimento. Quest'ultimo è uno stato temporaneo, un declino di forma a breve termine che deve essere aspettato. È caratterizzato da sintomi fisici, e in caso di sovrallenamento, oltre ai sintomi fisici, l'atleta sperimenta anche un calo della forma mentale. Il sovrallenamento non avviene dall'oggi al domani ed è un processo molto complesso.

Leggi anche:

  • Puoi allenarti con la pasta madre?
  • DOMS - quando l'acidità non è acida
  • Sauna dopo l'allenamento: salutare o no?
  • Finestra anabolica: come utilizzarla per aumentare l'efficacia dell'allenamento?

Sovrallenamento: quali sono i sintomi?

Il sovrallenamento è un complesso di sintomi psicologici e fisici. Tuttavia, prima di riconoscere il sovrallenamento, dovremmo escludere altri disturbi che potrebbero essere responsabili della mancanza di forma, ad esempio allergie, infezioni, carenze minerali nel corpo.

Sintomi di sovrallenamento - Fisico:

  • esaurimento,
  • peggiori condizioni ed efficienza,
  • membra tremanti,
  • risultati alterati,
  • sudorazione,
  • problema con la coordinazione motoria,
  • temperatura più alta,
  • aumento della frequenza cardiaca
  • respirazione rapida
  • fiato corto
  • vertigini e mal di testa,
  • insonnia,
  • mancanza di appetito
  • immunità indebolita,
  • dolori nella zona del cuore,
  • muscoli e articolazioni doloranti,
  • sintomi di disidratazione
  • perdita di peso.

Sintomi di sovrallenamento - mentale:

  • mancanza di libido,
  • scarsa autostima,
  • problemi di concentrazione,
  • apatia,
  • scoraggiamento e mancanza di motivazione,
  • irritabilità
  • stupore,
  • maggiore o minore eccitabilità,
  • benessere deteriorato.

Sovrallenamento: come evitarlo?

È più facile prevenire che curare. Questo pensiero d'oro funziona eccezionalmente bene per il sovrallenamento. Un atleta maturo o un appassionato di sport consapevole è uno che sa cosa fare per non affaticare il proprio corpo. Sa anche quando interrompere o ridurre l'intensità dell'allenamento.

Ascoltando il nostro corpo e prendendocene cura, possiamo mettere da parte lo spettro del sovrallenamento. La base è creare un piano di allenamento ragionevole, esercitare sotto la supervisione di uno specialista, lasciare andare un allenamento intenso nei momenti di declino della forma mentale, condurre una dieta equilibrata, stabilire pause di riposo permanenti e una quantità specifica di sonno.

Leggi anche:

  • Cosa mangiare per rendere più efficace l'allenamento?
  • Cosa bere durante l'allenamento?

Quando, durante l'allenamento, senti i primi sintomi di un calo di forma, dovresti reagire di conseguenza: migliorare la tecnica degli esercizi, ridurne l'intensità, prolungare il tempo di riposo, verificare i tuoi obiettivi in ​​termini di possibilità.

Se ci alleniamo 3-4 volte a settimana, vale la pena prendersi qualche settimana di pausa dall'attività fisica - questo è il cosiddetto deformazione. Durante questo periodo, abbandoniamo completamente l'esercizio o passiamo a forme di esercizio meno intense, ad esempio yoga, spinning leggero, cross trainer, stepper.

Sovrallenamento: come tornare in forma?

Il recupero dal sovrallenamento richiede molto lavoro e dipende dalle condizioni (mentali e fisiche) dell'atleta. A volte sono necessari i passaggi più drastici, sotto forma di interrompere l'allenamento in tempo, fino a quando il corpo si rigenera e la psiche si stabilizza di nuovo. Nei casi più lievi di sovrallenamento è sufficiente limitare l'allenamento o dividere il piano di allenamento in parti in modo che non tutti i muscoli lavorino contemporaneamente. La rigenerazione è facilitata cambiando la dieta e i massaggi.

Tuttavia, va ricordato che il sovrallenamento può provocare un infortunio, che può escluderci una volta per tutte dalla pratica sportiva. Allora potrebbe essere semplicemente impossibile tornare in forma.

Tags.:  Dimagrante Esercizio Outfit-And-Accessories